Requisiti per l'accesso

Sono ammessi, previo superamento dl un colloquio individuale, i laureati nella Classe delle lauree in lingue e culture moderne (Classe L-11 ex D.M. 270/04; classe 11 ex D.M. 509/99 o diploma di laurea quadriennale con ordinamento ante D.M. 509/99), oppure titolo accademico straniero equipollente; i laureati nella Classe delle lauree in mediazione linguistica (Classe L-12 ex D.M. 270/04; classe 3 ex D.M. 509/9 o diploma di laurea quadriennale con ordinamento ante D.M. 509/99), oppure titolo accademico straniero equipollente, purché siano in possesso di almeno 20 CFU in ciascuna delle due lingue straniere principali di cui vogliono proseguire lo studio, corrispondenti ai settori scientifico-disciplinari (SSD) L-LIN/04, L-LIN/07, L-LIN/12, L-LIN/14, L-LIN/21, L-OR/12, L-OR/21, L-OR/22).

I laureati in altre classi di laurea o con titolo universitario straniero equipollente sono ammessi a condizione che abbiano acquisito almeno 52 CFU nei SSD di seguito indicati:

a. almeno 20 CFU per ognuno di due SSD tra i seguenti: L-LIN/04, L-LIN/07, L-LIN/12, L-LIN/14, L-LIN/21, L-OR/12, L-OR/21, L-OR/22, per un totale di 40 CFU;

b. almeno 12 CFU acquisiti in uno o più settori scientifico-disciplinari previsti dalle tabelle delle classi L-11 e L-12.

Oltre ai requisiti curriculari, tutti i candidati dovranno dimostrare di essere in possesso, nelle lingue di studio, di conoscenze adeguate per seguire con profitto gli insegnamenti di livello avanzato previsti dal corso di laurea magistrale. A tal fine per tutti i candidati è prevista una verifica della preparazione personale che avverrà nei tempi e nei luoghi resi noti annualmente nel Calendario Didattico del Dipartimento e alla pagina Iscriversi.

Gli studenti pre-iscritti che risulteranno in possesso di adeguata preparazione dovranno presentare domanda di immatricolazione unitamente al versamento della tassa regionale per il Diritto allo Studio Universitario e dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale.
Potranno immatricolarsi gli studenti già laureati e coloro ai quali all’atto dell’immatricolazione manchino un massimo di 24 cfu (eventuale tirocinio compreso) oltre alla prova finale.